Seminario Vita E Salute

alimentazione e salute cosa sapere, cosa fare

La conoscenza della buona alimentazione è la migliore alleata per la prevenzione delle malattie croniche e degenerative, perché alimentazione e salute sono fortemente correlate. Questa consapevolezza motiva la collaborazione della Fondazione Vita E Salute della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, sezione locale Pratovecchio, con una biologa e nutrizionista dottoranda di ricerca presso l’Università di Medicina e Chirurgia di Firenze .

Nella sede della Chiesa Avventista del Settimo Giorno a Pratovecchio si è tenuta una serie di seminari sulla salute che hanno ruotato attorno alla sana e corretta alimentazione, nonché sulla lettura delle etichette e sulla necessità di saper effettuare una spesa corretta.

Un primo incontro ha avuto come tema il mondo, ancora da scoprire, dei pseudocereali; la relatrice ha saputo introdurci nel tema con chiarezza espositiva svegliando l’interesse dei numerosi partecipanti.
Il secondo appuntamento ha cercato di mettere in evidenza la prevenzione oncologica attraverso un confronto tra due modelli alimentari: dieta mediterranea e dieta vegetariana.

La dottoressa Monica Dinu, attraverso la ricerca che ha svolto insieme al suo team, ha fatto una valutazione degli effetti sulla salute di questi due modelli per capire quale potrebbe essere il più appropriato in prevenzione oncologica.

Oggi si parla molto del vegetarianesimo e del veganesimo, sia in positivo che in negativo, e bisogna scoprire cosa c’è alla base dal punto di vista scientifico basandoci su evidenze reali. Oltre a fare una valutazione di tutta la letteratura presente su questo argomento insieme al gruppo di ricerca, la dottoressa Monica ha ricevuto testimonianze anche dal pubblico in quanto presenti persone che erano monitorate in questa ricerca. Si è riscontrata un’evidenza per la prevenzione del cancro attraverso la dieta vegetariana nonostante gli studi non siano numerosissimi (solamente 200.000 persone monitorate).

Durante gli incontri è stato possibile confrontarsi direttamente con lei, rivolgendo domande o dubbi che la relatrice ha saputo prontamente trattare in modo semplice e comprensibile per tutti.

La nutrizionista ha spiegato altresì il modo più efficace di cucinare e combinare gli alimenti per mantenere intatte le proprietà organolettiche ma anche per seguire una dieta sana ed equilibrata e contemporaneamente non incorrere in carenze.

Lo spazio finale delle giornate è stato dedicato alla consumazione di tutti i piatti e prodotti naturali (rigorosamente vegetariani) preparati, perché alimentazione e salute sono legate a filo doppio.

La Fondazione Vita e Salute porta avanti progetti di sensibilizzazione, divulgazione e educazione sulla salute e su una corretta alimentazione grazie ai contributi del 8xmille alla Chiesa Cristiana Avventista.

Monica Untea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca