Amici A Tavola

Amici a tavola

Al Centro di Speranza di Palermo

Il cibo accompagna da sempre la convivialità, non solo alle nostre latitudini. Attorno ad una tavola apparecchiata si affrontano conversazioni profonde. Ci si apre come un ripieno gustoso che sporge dalla scorza croccante o si riceve dall’altro come quel po’ di sale che manca sull’insalata colorata. Non importa la pietanza, quello che importa è la buona compagnia, aperta ad accogliere e a condividere. Pronta ad assaggiare senza preconcetti e desiderosa di nuovi sapori.

Le Comunità del Centro di Speranza di Palermo hanno fatto dell’accoglienza a tavola un formidabile volano di integrazione e sostegno. Per chi è straniero, per chi è solo o semplicemente alla ricerca di qualcosa di autentico. Ogni sabato, ma non solo, si cerca di ridare significato alla parola agape. Con questo termine intendiamo condividere il cibo e la tavola, fianco a fianco con il prossimo, sia questo cresciuto nel vicolo accanto al nostro o al di là del mare.

Ragazzi, adulti, anziani, bambini provenienti da centri per stranieri e rifugiati. Provenienti da comunità terapeutiche, o da case vuote. Qui trovano, ogni sabato, amici che li accolgono a braccia aperte e che non hanno nessun problema a spostare un po’ più in là la propria seggiola, mostrando sempre il sorriso che dà il benvenuto.

L’aiuto dell’Otto per Mille della Chiesa Cristiana Avventista sostiene questo centro in quest’essenziale attività di integrazione e sostegno, dando un po’ di sapore alla vita di chi cerca calore. Il flusso migratorio ininterrotto che attraversa l’isola comporta un forte stress al tessuto sociale della città di Palermo. Il Centro di Speranza riesce ad essere un luogo in cui questa frustrazione diventa energia positiva. Il Centro di Speranza è in grado di trasformare i rapporti e i sentimenti di diffidenza in comprensione, sostegno ed amicizia.

Debora Prati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca