Coscienza E Liberta Aidlr

Coscienza e Libertà: intervista a Marko Hromis

Presentiamo di seguito l’intervista a Marko Hromis che ci parla di Coscienza e Libertà.

  • Marko Hromis, qual è il tuo ruolo all’interno di AIDLR, l’Associazione Internazionale per la Difesa della Libertà Religiosa?

Sono un membro del comitato della redazione di Coscienza e Libertà, un semestrale di libertà religiosa, laicità e diritti che dal 1978 costituisce l’organo ufficiale dell’Associazione Internazionale per la Difesa della Libertà Religiosa.

  • Attraverso quali forme l’AIDLR viene rappresentata nel mondo?

L’AIDLR è dotata di uno statuto consultorio come organizzazione non governativa presso le Nazioni Unite a Ginevra, a New York e a Vienna, presso il Parlamento Europeo a Strasburgo e Bruxelles, presso il Consiglio d’Europa a Strasburgo e anche presso l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa. L’associazione ha sede a Roma, e la rivista viene edita oltre che in Italia anche in Belgio, Germania, Portogallo, Spagna e Svizzera.

  • Quali contenuti propone e presenta la rivista?

Ogni anno ragioniamo intorno a una tematica e invitiamo persone quali giornalisti, professori e opinionisti al fine di sviscerare insieme i temi scelti e poter successivamente condividere il frutto delle nostre riflessioni mediante la loro pubblicazione sulla rivista Coscienza e Libertà.

Inoltre ogni anno organizziamo anche le giornate internazionali della libertà religiosa durante le quali un convegno dà la possibilità di affrontare una precisa tematica i cui atti vengono in seguito editi dalla rivista. Il più recente convegno è avvenuto nel Novembre 2016 presso la Camera dei Deputati; un convegno la cui attenzione è stata posta sulle democrazie occidentali alla prova dei radicalismi identitari e dei populismi. La domanda che ci ha guidato e unito nel ragionamento è “Saprà l’Europa ripartire da libertà, solidarietà e futuro?”; numerosi sono stati i partecipanti e ricchi gli interventi.

  • Su quali valori quindi l’AIDLR affonda le sue radici e quali sono i suoi obiettivi?

Noi crediamo nella libertà religiosa e vogliamo che questo diritto possa esser esercitato nelle migliori condizioni ove vi sia separazione tra stato e chiesa. Crediamo nel diritto naturale e inalienabile dell’uomo di libertà di coscienza e nel diritto di credere, di professare, di predicare e di propagare credenze religiose. Crediamo infine nella volontà e necessità di eliminare l’intolleranza e la discriminazione. Siamo quindi impegnati per promuovere questi diritti e a far sì che ogni anno l’attenzione e la sensibilità vengano indirizzate verso tematiche in grado di collegare l’attualità a quelli che sono i principi dei diritti prima elencati.

  • Come motiveresti, in breve, l’importanza di questa associazione?

Questa associazione permette a una realtà come quella avventista di entrare nella istituzioni dalla porta principale, collaborare con loro, permettere scambi reciproci, essere rappresentata e rappresentante, contribuendo ad arricchire il pensiero laico e l’esercizio democratico della partecipazione alla vita pubblica, da cristiani impegnati in prima linea su valori e principi facilmente desumibili dell’insegnamento dei Vangeli.
L’AIDLR e la distribuzione dell’edizione italiana di Coscienza e Libertà beneficiano dei fondi dell’8×1000 destinato alla Chiesa Cristiana Avventista del 7° giorno.

Denise Sutera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca