skip to Main Content
EMERGENZA EBOLA: FACCIAMO IL PUNTO!

EMERGENZA EBOLA: FACCIAMO IL PUNTO!

Alcuni giorni fa Gino Strada, medico e fondatore di Emergency, ha annunciato che in Africa Occidentale, tranne alcuni casi sporadici, l’epidemia Ebola è stata finalmente vinta.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è intervenuta per ricordare che però Ebola non è stata completamente sconfitta.

Proprio il portavoce dell’Oms, Gregory Hartl, ha, infatti, affermato che: “Il numero di casi continua a diminuire e le zone di trasmissione si stanno riducendo e queste sono buone indicazioni del fatto che le nostre azioni coordinate contro Ebola stanno funzionando” ma ”l’epidemia non è ancora finita e richiede continuo impegno e fondi per arrivare a ‘zero casi”.

Per questo, avverte Hartl, “i governi, lo staff Oms, i partner e gli operatori sanitari locali devono continuare il proprio lavoro nelle comunità al fine di fermare le trasmissioni, tracciare tutti i contatti delle persone infettate e curare i malati”.

Al 16 aprile, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della Sanità, sono 10.699 le vittime del virus dall’inizio del 2014 in Africa occidentale. I casi registrati in totale sono invece 25.831. L’epidemia ha colpito Guinea, Liberia e Sierra Leone, ma già nel bollettino della scorsa settimana, l’Oms registrava come nella settimana fino al 5 aprile ci siano stati solo 30 casi di Ebola in Africa occidentale, il numero più basso dal maggio del 2014.

Da quando l’epidemia è cominciata, sottolinea Hartl, “ha colpito 55 distretti in Guinea, Liberia e Sierra Leone. Oggi, per 39 di questi distretti sono trascorse sei settimane senza alcun caso di Ebola”. In particolare, “la Liberia continua a non registrare casi, la Sierra Leone ha registrato solo 9 casi, ma il ‘conto’ della Guinea è salito a 28 casi nella scorsa settimana”.

Di fronte a questi dati e alle informazioni che provengono dai nostri volontari, il progetto sostenuto dall’8xmille della Chiesa Avventista in Liberia non può che continuare e portare avanti il lavoro sul campo affinché si possa definitivamente sconfiggere questa terribile epidemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca