Volontari Chiesa Di Nicosia

Una fede che chiama al servizio

Questa che racconto è la storia della comunità Avventista di Nicosia, la quale davanti a problemi di fondamentale importanza risponde attraverso il Servizio all’Altro. Tutto si svolge in un piccolo paese dell’entroterra siciliano, Nicosia. Si tratta di un luogo dove, forse a causa di problemi infrastrutturali e limiti occupazionali, da pochi anni si assiste a una richiesta sempre maggiore di beni primari. Questa mancanza crea disagi e svariate difficoltà nel normale svolgimento della vita quotidiana. Tante sono le famiglie che vivono il disagio economico. Talvolta sono impossibilitati al soddisfacimento del bisogno vitale legato al reperimento dei generi alimentari. In questo contesto nasce forte l’esigenza di dare delle risposte.

Ecco che un gruppo di volontari della locale Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, ha risposto a questa esigenza. È stato possibile partecipando a raccolte alimentari, collaborando con delle associazioni locali, per il reperimento, la distribuzione e la sensibilizzazione di tutti davanti a questa nuova esigenza sociale. La Chiesa locale ha più volte sostenuto, attraverso l’autofinanziamento, l’acquisto di “buste spesa”, contenenti generi alimentari essenziali. Tale progetto, portato avanti durante le festività natalizie, ha avuto lo scopo di far vivere il calore delle feste a tutti coloro che voglia di festeggiare ne avevano poca a causa dei loro problemi economici. Oltre agli alimenti per nutrire il corpo, si regalava anche una Bibbia per incoraggiare tutti anche al nutrimento dello Spirito.

Questa realtà è stata possibile grazie alla dedizione di volontari come Michela, che ci dà testimonianza del suo impegno:

“Nelle mie esperienze di volontariato sono sempre stata animata dallo spirito di servizio. Dal fatto di poter dare concretezza alla mia voglia di aiutare. Cerco di seguire l’esperienza di Gesù Cristo, manifestando l’amore verso il Prossimo e la condivisione con i fratelli. Fondamentale sono l’aiuto e il supporto di una Chiesa e di una organizzazione quale ADRA, fortemente voluta anche a Nicosia, che ci supporta, ci sostiene, ci coinvolge nell’adoperarci per il fratello e il bisognoso. Ricevo da queste esperienze tanti doni, non materiali, parlo di gratitudine, di riconoscenza, un senso di benessere pieno e completo. Vengono appagati i sacrificio e ogni forma di stanchezza. È vero c’è più gioia nel dare che nel ricevere! Con questo servizio di volontariato riscopro e vivo la Vera Fede in Cristo e con Cristo”.

La Chiesa Avventista è “UNA CHIESA CHE DA” attraverso diversi strumenti. Primo tra tutti l’8×1000 che sostiene molti progetti, in collaborazione con i vari dipartimenti tra cui ADRA Italia – Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso –, e noi siamo orgogliosi di farne parte.

Santo Ciuro

This Post Has 8 Comments
  1. Ringrazio Dio per avermi dato la possibilità di collaborare a questa raccolta alimentare.
    È stata una bella esperienza mettere a disposizione un po’ del mio tempo per aiutare chi è meno fortunato e vive situazioni non felici .
    Sarò ben lieta di mettermi a disposizione per altre iniziative perché nel dare agli altri automaticamente arricchiamo noi stessi.

  2. Sono davvero felice quando il Cristiano si adopera per il prossimo, spero nel Signore di potersi mettere a sua completa disposizione affinché Lui possa lavorare in noi….

  3. Grazie a tutti voi per la testimonianza che date attraverso il vostro operato e la vostra volontà! E’ sempre bello raccontare storie come questa 🙂

  4. Essere al servizio dell’Altro con la “A” maiuscola è quello per cui ogni cristiano è chiamato!!
    Cito il commento di Rosario: “È bello essere la mano di Dio al servizio degli altri ”
    Quando noi entriamo nell’ottica che siamo la forza attiva di Dio ,tutto acquisisce un valore eccelso. A questo punto ci rendiamo conto che stiamo operando secondo la nostra chiamata di cristiani e questo ci appaga.
    Ogni volontario sperimenta quanto descritto nella Sacra Scrittura ” c’è più gioia nel dare che nel ricevere” credo che sia questa la testimonianza che ogni volontario ci voglia comunicare .
    Io Vi ringrazio per avermi dato la possibilità di essere” la voce” di queste esperienze , perché insieme come in una orchestra ognuno suona la propria musica e insieme diventa una sinfonia ,ricordandoci che il Direttore d’orchestra è DIO.
    Grazie a tutti.

  5. Lodo,ringrazio e prego il Signore perche’ anche in un piccolo gruppo e in un piccolo paese possiamo essere sempre un mezzo nelle mani di Dio,che possa servirsi di noi per adoperare nel sociale e testimoniare del suo amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca