skip to Main Content
“Dono Abbracci”

“Dono abbracci”

Nella giornata di sabato 18 Gennaio, i giovani della comunità avventista di Scafa sono scesi in piazza. A Pescara Centrale, hanno rinnovato l’impegno del Global Youth Day. Indossando le casacche ADRA e un foglio con scritto “dono abbracci”, hanno coinvolto i passanti per condividere un gesto d’affetto. Essendo stata un’attività gradita, l’anno precedente, sia dai giovani della comunità sia dai beneficiari, si è deciso di ripeterla.

Le reazioni delle persone erano tra le più disparate, alle volte contrastanti, ma restavano pressappoco simili. Dopo una iniziale diffidenza, accettavano di cuore un abbraccio affettuoso, privo di secondi fini.

È strano scoprire che, nella maggior parte dei casi, la gente è estranea a certi gesti.

Malgrado ciò, si scopre che piacevolmente apprezzano le dimostrazioni d’affetto, se pur da persone di cui non sanno assolutamente nulla. Questo ci ha confermato che il bisogno di qualunque essere umano è amare, e sentirsi amati.

Insieme a giovani, per contro di Vita&Salute e distaccati da loro, i più “grandi” si sono adoperati invece per fare dei sondaggi. Le domande vertevano, principalmente, sul tema della famiglia e sulla persona di Cristo. Sia allo scopo di conoscere le idee delle persone, sia per sensibilizzare l’argomento. Il tutto, in vista delle prossime conferenze di Roberto Iannò, l’11 e il 12 Marzo nel locale “l’Angolo dell’Amicizia” a Pescara. Il locale è un’attività nata dalla comunità di Scafa, circa quattro anni addietro, atta a sensibilizzare e sostenere la popolazione pescarese ai temi trattati da ADRA e Vita&Salute, offrendo e spaziando tra svariate attività. Ovviamente, tra queste il perno principale è l’evangelizzazione, vivendo e sperimentano l’insegnamento di Cristo per e verso il prossimo.

L’idea è fare del bene e allo stesso tempo instaurare sani rapporti di amicizia, tra gli individui e con Cristo, proprio come Lui faceva e ci ha insegnato. Nella vivida speranza che, un giorno, possa nascere anche lì un’altra chiesa.

Roberto Camperchioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca