Photo By Tim Marshall On Unsplash

Indagando il legame tra il dono e la fede

Capiamo ancora di più il legame che intercorretra il dono e la fede … tra lo spirito del volontariato e il credo cristiano avventista.

  • Se è possibile un volontariato senza fede, è altrettanto possibile una fede senza volontariato?        

Con le seguenti parole, tre volontari attivi nelle iniziative sociali della Chiesa Cristiana Avventista di Perugia, contribuiscono ad arricchire e ad autenticare la nostra riflessione; il punto di vista di Romina, Luca e Marko sul legame tra il dono e la fede.

“Non credo che il cristiano sia obbligato a svolgere volontariato, ritengo che il cristiano voglia fare volontariato! È una propensione che scaturisce in modo automatico. Nel momento in cui una persona ama Dio, non deve sforzarsi a fare del bene. Gesù stesso, sulla terra, ha dato l’esempio a tutti noi”
Romina, 34 anni.

“Per me è fondamentale che la fede si trasformi in opere sociali. Pensare prima al prossimo è uno degli insegnamenti basilari della Bibbia.

La fede cristiana ti porta inevitabilmente a guardare agli altri e a far qualcosa di importante e buono per loro. Il cristianesimo quindi è senz’altro connesso al volontariato e attraverso le opere sociali, è possibile portare Cristo agli altri e anche questo vuol dire far loro del bene!
La testimonianza non deve certo essere il fine ultimo del volontariato ma, nel momento in cui si fa del bene, sicuramente si conduce a Cristo: ovvero a Colui che prima di tutti ci ha insegnato a farlo!”
Luca, 40 anni.

“Ritengo che il volontariato sociale e una vita di fede cristiana altro non siano che le 2 facce di una stessa medaglia. Il cristiano è sempre molto concentrato su quella che è la volontà di Dio, sui suoi comandamenti; non a caso il più grande comandamento che Gesù ci ha lasciato è “ama il tuo prossimo come te stesso”; chi di noi non vorrebbe il miglior posto in cui stare e le migliori situazioni di vita per sé stesso e per coloro che ama? Ne consegue che siamo tenuti a far sì che il nostro prossimo viva nelle condizioni migliori possibili!
Là dove ci sono piaghe sociali, disagi, difficoltà o emergenze, il cristiano non può non essere in prima linea per portare il proprio contributo e aiutare così a migliorare le condizioni di vita di chi gli sta intorno.
Marko, 34 anni.

Ogni anno numerose e diverse dimensioni sociali vengono sostenute grazie ai fondi dell’8×1000 destinato alla Chiesa Cristiana Avventista del 7° giorno e tantissimi dei suoi membri, a loro volta, non esistano a supportare l’opera sociale mettendo a disposizione tempo, talenti e capacità.

Denise Sutera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca