skip to Main Content
“Non Hanno Niente Ma Vogliono Essere Generosi”

“Non hanno niente ma vogliono essere generosi”

Il coordinamento locale di ADRA Trieste si occupa da molti anni della distribuzione alimentare a famiglie che si trovano in difficoltà economiche. Il progetto è portato avanti dall’agenzia umanitaria ADRA Italia (e dai suoi coordinamenti locali) grazie anche ai fondi dell’8xmille della Chiesa Avventista. Oggi Andrea Calliari, intervista per noi Ellida Cavalli, segretaria della sezione ADRA Trieste.

  • Cosa ti ha portato a diventare un volontario del progetto Distribuzione Alimentare?

Sono stata coinvolta dal fratello Giovanni Mercuri per questo progetto nel 2008, sono perfettamente convinta che dobbiamo fare qualcosa per gli altri e le proposte della chiesa hanno sempre trovato disponibilità da parte mia. Io non sono un capo per carattere, ma so essere una brava gregaria: queste sono consapevolezze emerse con tanto lavoro su di me e quindi conosco i miei limiti e le mie possibilità.

 

  • Che benefici ne trai dallo svolgimento di questa attività?

Non lo faccio per trarne benefici. Direi che vorrei aiutare di più le persone che hanno anche altri bisogni, ma sia il tempo che il posto della sede troppo stretto e multifunzionale che la chiesa ci concede aiuta poco a espanderci nelle varie possibilità di aiuto.

 

  • Consiglieresti il volontariato che svolgi anche ad altre persone?

Lo consiglio a tutti, ma la disponibilità è più di parole che di fatti; sto cercando chi mi sostituisca come segretaria da un anno per motivi familiari, ma non c’è disponibilità anche se ci sono delle persone che per capacità personale potrebbero farlo.

 

  • Ci racconteresti una breve esperienza per te significativa, in questo tuo servizio di volontariato?

Noi abbiamo la distribuzione in una unica giornata la II domenica del mese, dalle 9.00 alle 12.00, abbiamo 177 famiglie con la scheda personale che firmano al ritiro della spesa, queste persone hanno veramente bisogno. Ormai le conosco e so chi fa il furbo e chi no. Ebbene proprio l’ultima volta una signora sola di nazionalità russa, è venuta a portarci una cioccolata da dividere tra i volontari. Non hanno niente ma vogliono essere generosi, ecco questi gesti sono davvero cose che mi commuovono. Ancora un’altra cosa, il presidente di un’associazione di anziani ADA (Associazione per i diritti degli anziani) mi ha chiesto di segnalargli le famiglie che hanno bisogno di prodotti di cancelleria per i propri figli in età scolare, in quanto loro possono aiutarli per una spesa di 50 €, questa fiducia che ci hanno accordato per me è stata una cosa bellissima in quanto persone estranee ad ADRA vogliono aiutare le famiglie su nostra segnalazione.

Intervista realizzata da Andrea Calliari

Scarica la cartolina del progetto.Puoi stamparla o condividerla con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca