skip to Main Content
Non Posso Rinunciare A Pranzassieme!

Non posso rinunciare a Pranzassieme!

Mercoledì 21 febbraio il menù a Pranzassieme è proprio speciale! Per festeggiare insieme il carnevale, sono venuti a trovarci gli Alpini e la volontaria Katia Evangelisti ha preparato dei simpatici biscotti colorati a forma di maschera!

“Come potevo perdermi un pranzo così?” mi dice il signor Arrigo. Ha iniziato a partecipare a Pranzassieme tre anni fa perché si sentiva solo. Come lui mi racconta: “ho saputo che c’era questo mangiare insieme e visto che vivo da solo sono venuto anche io. Sono una persona aperta, solare, chiacchierona…non riesco a stare molto tempo isolato”.

Ma non è solo questo che porta il signor Arrigo a venire a Pranzassieme. Infatti mi svela che:

“…qui si mangia benissimo! Le cuoche sono bravissime, i volontari sono simpatici, attenti e ormai sono diventati nostri amici. Giovanni (un volontario ADRA) ci tratta come pascià e non ci fa mai mancare nulla! Infatti, oggi sono venuti gli alpini e hanno cucinato la polenta: era squisita!

Ogni mercoledì i volontari invitano sempre qualche ospite che, dopo pranzo, ci parla di argomenti interessanti. Addirittura sono venuti dei signori del circolo “La Fiorita” per metterci in guardia sui ladri che qualche volta si spacciano per addetti della luce o del gas, entrano in casa e rubano quello che possono. Questi incontri dopo mangiato mi fanno sentire speciale perché mi fanno capire che a qualcuno importa veramente di me.

Ci vengono date informazioni molto utili che ci permettono di vivere in sicurezza e con più consapevolezza del mondo che ci circonda. Si vede proprio che i qui a Pranzassieme ci vogliono bene!”

“Quando vado a casa dopo Pranzassieme mi sento fortunato ad avere questo incontro il mercoledì. Da quando vengo a Pranzassieme la mia vita è cambiata “da così a così”! Mi trovo benissimo, sono migliorato molto, vivo la settimana con uno spirito diverso! Inoltre il mio “Pranzassieme” non si ferma qua, sai? Con gli amici che ho conosciuto ci incontriamo anche altri giorni della settimana per stare in compagnia!”.

Sorridendo, continua a raccontarmi: “Vedi quella signora lì? Siamo diventati amici, ci telefoniamo, io vado a casa sua e passiamo del tempo insieme. Mica che sia invaghita di me, però tra noi è nata una bella amicizia!

Il signor Arrigo ha conosciuto tanti amici partecipando a Pranzassieme e la solitudine è solo un ricordo lontano.

Grazie alla tua firma per l’8×1000 alla Chiesa Avventista abbiamo cambiato la vita del signor Arrigo e quella di tante altre persone come lui.

Debora Prati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca