Deb Pranzassieme

Pranzassieme: l’appuntamento del mercoledì

Ogni mercoledì, da Novembre ad Aprile, la signora Marisa ha un appuntamento fisso con Pranzassieme. “Non ne perdo uno! Sto troppo bene qui, il cibo è squisito e ho tanti amici: perché dovrei restare a casa da sola?” mi racconta. “Sì, ho tanti nipoti, ho una famiglia grande, ma spesso mi sento sola. Loro lavorano, studiano e non hanno tanto tempo per me. Inoltre ci sono dei giorni in cui mi prende un po’ di sconforto. Stare in compagnia è l’unica cosa che fa passare la malinconia”.

Non tutti i giorni sono uguali per la signora Marisa. Sorridendo, mi svela che a volte: “Prima di uscire di casa mi viene da pensare che non posso più comportarmi come una ragazzina, perché ho 75 anni! In quei casi, mi faccio forza e dico a me stessa: “Mo se, a so vecia, ma ujè quei ch’è piò vec cun’è mè!” (ma si, sono vecchia, ma c’è chi è più vecchio di me!). Così senza pensarci più, mi vesto bene, mi trucco e vengo a Pranzassieme.”

Durante la mia chiacchierata con la signora Marisa, viene a salutarla una sua amica, la quale mangia a Pranzassieme. Non possono fare a meno di pensare al futuro, di godersi “quel po’ di vita che gli rimane”, come dicono loro. Iniziano così a fare progetti per l’estate: vogliono fare una vacanza a Cesenatico, nella riviera Romagnola e sperano di incontrare qualche VIP!

Prima ancora che potessi chiederlo, la signora Marisa mi spiega con entusiasmo i cambiamenti che Pranzassieme ha portato in lei. “La mia vita da quando vengo a Pranzassieme è cambiata molto: sto meglio e solo il pensiero di venire qui mi rallegra! Prima avevo una lavanderia, ero sempre in mezzo alla gente, viaggiavo molto, andavo al coro della parrocchia, ero una persona molto attiva. Poi sono andata in pensione, è deceduta mia mamma e mi sono sentita tanto sola. A casa faccio le mie cose, stiro, lavo, cucino, faccio i cruciverba, sto con le mie tre gatte, penso ai miei dolori, che li ho tutti…però non ho altro da fare!”

“Meno male che ho conosciuto Pranzassieme dove ho fatto tante amicizie! Con gli altri ci vediamo anche oggi pomeriggio, sai? Giochiamo a carte al circolo! Finché sto qui non considero i dolori e le cose che devo fare perché mi diverto, e i pensieri brutti passano di mente. Stare insieme alle persone mi fa sentire bene, è la medicina migliore che prendo!”

“Il mio appuntamento del mercoledì? Pranzassieme”.

Debora Prati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca