Forlì Scout Aisa

Scout AISA ha cambiato la mia vita!

Mi chiamo Mila, ho 23 anni e da circa 4 mesi sono animatrice Scout AISA nel club di Forlì. Posso dire con certezza che se potessi tornare indietro inizierei molto prima a svolgere questo tipo di volontariato. Vi racconto la mia esperienza.
Quando sono diventata maggiorenne, ho iniziato esperienze di volontariato in diverse associazioni (case di riposo, volontariato ospedaliero, ecc..) e questo ha portato numerosi benefici nella mia vita. Ma nessuna di queste esperienze di volontariato è equiparabile a quello che svolgo ora all’AISA. I miei sabato pomeriggi sono i momenti che amo di più e che attendo durante tutta la settimana. Essere animatrice scout riesce a donarmi un profondo senso di soddisfazione quando vedo il miglioramento di un bambino e il mio cuore viene riempito dal naturale bisogno di amare e di essere amata. Proprio per questo motivo sento che da quando ho iniziato a fare l’animatrice, la mia vita è cambiata e donare il mio tempo non mi è più pesante ma lo considero un “sacrificio” piacevole.
Per te che leggi queste poche righe e magari ti chiedi “posso fare anche io l’animatrice/l’animatore?”, ti rispondo: “Sì, ed è la miglior scelta che tu possa fare per il tuo bene e, soprattutto, per quello degli altri”. Quando dico “altri” non intendo solo i ragazzi del club dell’AISA, ma anche persone che potrebbero anche non essere a conoscenza della sua esistenza. Infatti uno dei pilastri dello scoutismo è l’amore e il rispetto per la natura. Spesso andiamo al mare e in montagna per pulire dai rifiuti i luoghi che amiamo di più, pensate che un sabato pomeriggio a Cervia abbiamo raccolto ben 22 chili di rifiuti!
Il mio percorso all’interno del mondo degli scout è iniziato quando avevo 12 anni. È stato molto importante far parte di questo gruppo perché, trasferendomi da un altro paese, mi sentivo sola.

Grazie al gruppo scout ho avuto l’opportunità di stringere numerose amicizie, amare la natura e, soprattutto, conoscere Dio.

Non riuscirò mai a ringraziare abbastanza gli animatori che hanno avuto una buona influenza su di me, spendendo il loro tempo e le loro energie perché credevano come me nell’AISA.
Sì, anche io voglio cambiare in positivo la vita di qualche ragazzo e ragazza, come la mia è stata cambiata da chi mi ha preceduto, e il cambiamento si tocca con mano ogni sabato. I ragazzi arrivano alle 15.30 felicissimi di iniziare, cantano a più non posso, si impegnano nelle attività e sui loro volti si percepisce gioia e serenità.

Dio si rivela in molti modi e questo per me è uno di quelli.

 

 

 

 

Mila

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Cerca