skip to Main Content
UN LUOGO D’ACCOGLIENZA NONOSTANTE LE DIFFICILI CIRCOSTANZE

UN LUOGO D’ACCOGLIENZA NONOSTANTE LE DIFFICILI CIRCOSTANZE

I coniugi Stefano e Franca si sono recati da Villa S. Giovanni, cittadina in provincia di Reggio-Calabria, a Firenze, verso la metà di Aprile. Hanno soggiornato a Casa Aurora dove, durante la loro permanenza, ho potuto conoscerli e riportare così la loro esperienza. Quanto segue è la testimonianza della signora Franca:

«Siamo venuti a Casa Aurora perché mio marito avrebbe dovuto affrontare un intervento. Conoscevamo già la struttura poiché l’anno scorso, quando ero ricoverata in un ospedale qui vicino, una signora aveva suggerito questa casa di accoglienza a mio marito, che si è trovato molto bene e così quest’anno, date le circostanze, abbiamo deciso di ritornarvi. Purtroppo Stefano, per diversi motivi, non ha potuto sottoporsi all’intervento, ma qui a Casa Aurora ci siamo trovati molto bene, dall’accoglienza al cibo vegetariano. Veramente buonissimo! Ci ha colpito che, prima dei pasti, si prega e si ringrazia Dio per il cibo che dona giornalmente».

Il signor Stefano continua: «La cuoca è sempre stata molto disponibile e per venire incontro alle mie esigenze alimentari, ha preparato ogni giorno delle pietanze appositamente adattate per la mia salute».

La signora Franca aggiunge: «Sicuramente consiglierei a qualsiasi conoscente, parente o amico di venire a Casa Aurora in caso di bisogno, perché troverebbe un luogo pulito, accogliente e un personale davvero disponibile».

Alla domanda «Che cosa consigliereste di migliorare per una maggior efficienza del servizio della nostra casa di accoglienza?», i coniugi rispondono: «Se fosse possibile un servizio di navetta per le persone, che come noi, hanno difficoltà a camminare e che devono recarsi negli ospedali limitrofi, seppure la distanza sia davvero esigua. Per il resto, vi incoraggeremmo a continuare così, con la vostra graditissima accoglienza!»

Rebecca K. Gaisie

Scarica la cartolina del progetto (versione volontari). Puoi stamparla o condividerla con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca