skip to Main Content
UN LUOGO PER VIVERE L’ACCOGLIENZA

UN LUOGO PER VIVERE L’ACCOGLIENZA

Nicola e Antonella sono due giovani fidanzati residenti a Rossano, in provincia di Cosenza. Visitare la città di Firenze è sempre stato uno dei loro propositi, ma mai avrebbero immaginato di giungervi a causa di un problema di salute di Antonella, che la porterà a essere a breve operata, proprio nel capoluogo toscano. Il motivo del viaggio non è dei più lieti, eppure Nicola ci racconta la sorprendente esperienza presso la struttura di accoglienza di Casa Aurora, dove stanno soggiornando:

«Questa non può essere considerata soltanto una casa, ma piuttosto una comunità bellissima che ci mancherà sicuramente dopo il nostro ritorno a casa!».

Aggiunge Antonella:

«Ci troviamo molto bene, il luogo è accogliente, i prezzi sono modici, ci sono tanti ragazzi, tutti sono sorridenti, c’è educazione e discrezione. In più abbiamo scoperto che i servizi a disposizione sono molti, c’è persino una lavanderia!».

Continua Nicola:

«È tutto molto bello soprattutto per l’ambiente famigliare che mette a proprio agio gli ospiti. È un luogo in cui ci si sente come a casa. Ci sono tante persone di culture diverse, accomunate però da problemi di salute, ma nonostante ciò è comunque un luogo che fa sentire rilassati. Si percepisce la tranquillità delle persone che vivono qui».

Alla domanda: «Se doveste consigliare qualcosa per migliorare il servizio di Casa Aurora cosa suggerireste?», Nicola e Antonella affermano all’ unanimità:

«La connessione wireless sarebbe da migliorare, in particolare nelle giornate di pioggia, per il resto, Casa Aurora è perfetta! Suggeriamo di ampliare la struttura, poiché chi, come noi, affronta problematiche molto difficili ha davvero bisogno di un luogo accogliente come questo. Nonostante, infatti, le difficoltà che stiamo superando, ci troviamo in un ambiente che ci fa stare bene, soprattutto perché Casa Aurora è immersa nel verde, seppure si trovi in città ed è realmente impossibile dimenticare questo posto. Anche per la disponibilità del personale, qui si può davvero vivere l’Accoglienza!».

Rebecca K. Gaisie

Scarica la cartolina del progetto (versione Daniele). Puoi stamparla o condividerla con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca