skip to Main Content
CASTEL VOLTURNO, METTIAMO IN MOTO LA SPERANZA

CASTEL VOLTURNO, METTIAMO IN MOTO LA SPERANZA

Castel Volturno dista da Napoli una quarantina di chilometri. È una terra martoriata dal degrado e dalla disperazione, dove la popolazione immigrata è numerosa e facilmente discriminabile, e dove la criminalità organizzata è ovunque.

La sua è una storia più che antica. Sono tante le civiltà che hanno calpestato la sua superficie. Da qui sono passati i pirati, i saraceni, i politici della Repubblica e la camorra.

Da qualche decennio vi abita, oltre ai nativi campani, una variegata popolazione immigrata. Polacchi, ucraini, rumeni, ma soprattutto africani: molto visibili e facilmente discriminabili. Occupano per lo più l’area di Pineta Mare, arrangiati in villette e appartamenti che i proprietari italiani affittano a prezzi esorbitanti. La convivenza di due o tre nuclei familiari permette di ammortizzare le spese mensili a scapito dell’igiene e di altri indici importanti.
Gli immigrati a Castel Volturno sono tanti, difficili da contare, la criminalità organizzata invece sa contare benissimo. Droga, spaccio, prostituzione, manovalanza edile pagata a nero: le più cospicue fonti di reddito.

In questa terra martoriata dal degrado e dalla disperazione impotente, qualsiasi tipo di aggregazione sociale può alimentare la speranza. Tanto più quella religiosa. L’8xmille affidato agli avventisti tenta di rendersi utile, con piccoli gesti, significativi e concreti, che possano aiutare queste persone a sottrarsi alle mani della camorra che vede in loro nuove leve per i suoi traffici.

L’8xmille affidato agli avventisti ha già realizzato, grazie all’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (ADRA Italia), corsi di italiano per l’accertamento del livello linguistico A2 e attività sociali volte a promuovere una cultura improntata alla legalità, e si impegna a realizzare un centro di servizi e accoglienza per migranti. (leggi qui)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca