skip to Main Content
CENTRO DI ASCOLTO TORINO

CENTRO DI ASCOLTO TORINO

Frustrazione, solitudine e timidezza sono tutte forme di disagio sociale, che colpiscono le diverse fasce della popolazione, specie quelle più deboli ed esposte quali anziani, donne, giovani e stranieri.

Il Centro di Ascolto e Servizi è uno spazio, che ha come finalità quello di offrire gratuitamente ascolto e sostegno alle persone che vivono uno stato di disagio/bisogno o che vogliono migliorare qualitativamente la propria vita, le cui attività sono ripartite da Novembre 2014 ad opera dei volontari di ADRA Torino (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso).

L’attività viene svolta nella sede di Torino ed è gestita dai volontari con una formazione professionale specifica, in particolare due assistenti sociali che mettono al centro della propria attività professionale la persona, la sua storia, il suo benessere ed i suoi problemi, operando per promuovere l’autonomia, la capacità di scegliere e di assumere responsabilità individuali e familiari e per sostenere l’uso delle risorse proprie e di quelle messe a disposizione dai vari servizi presenti sul territorio.

Il Centro si propone di mettere la persona nella condizione di capire che non è sola, che c’è sempre qualcuno pronto a fornire ascolto, rassicurazione, condivisione e compassione. Aiuta ad acquisire consapevolezza e ritrovare la fiducia in se stessa e negli altri, a stabilire relazioni costruttive e ad elaborare progetti di aiuto alla persona e a riscoprire e affinare le proprie abilità e competenze.

Numerose sono le attività svolte e diversi gli ambiti d’intervento, passando dai colloqui di ascolto e consulenza alla valutazione per l’accesso al servizio distribuzione viveri del Banco Alimentare; dai colloqui di informazione, orientamento e supporto logistico alla promozione e creazioni di relazioni sociali; e ancora disbrigo pratiche burocratiche, CV, registrazione all’ASL, assistenza alla compilazione di modulistica varia; attività di mediazione interculturale per gli utenti stranieri; promozione, coordinamento e gestione di gruppi di auto mutuo-aiuto; promozione di reti solidali e coinvolgimento di altre strutture.

Durante gli incontri, non viene dato un semplice consiglio o una consulenza, ma l’operatore ascolta con sincera disponibilità, tracciando insieme alla persona il percorso migliore per la soluzione del problema.

Gli operatori lavorano secondo i principi della personalizzazione degli interventi, della non discriminazione, indipendentemente dalla razza, dal sesso, dalla religione, della promozione dell’autodeterminazione, dell’astensione dal giudizio, dell’informazione e della partecipazione attiva al processo professionale da parte degli utenti, la riservatezza ed il segreto professionale.

Il servizio di ascolto è rivolto a tutti coloro che attraversano una situazione di disagio sociale; ma anche a chi, pur non avendo un bisogno specifico, trova difficoltà nel rendere le cose quotidiane piacevoli perché non riesce più a fare dei progetti per la sua vita, si sente escluso e rifiutato o semplicemente ha difficoltà nell’instaurare relazioni costruttive.

Scarica la cartolina del progetto. Puoi stamparla o condividerla con i tuoi amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca