skip to Main Content
EMERGENZA EBOLA: IN SIERRA LEONE PARTE IL PROGRAMMA DI DECONTAMINAZIONE

EMERGENZA EBOLA: IN SIERRA LEONE PARTE IL PROGRAMMA DI DECONTAMINAZIONE

L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) partecipa all’unico programma di decontaminazione in Sierra Leone, disinfettando le case e sostituendo materassi e biancheria da letto infetti, nel tentativo di prevenire la diffusione dell’ebola. Per Adra, i sopravvissuti al virus sono a rischio di reinfezione perché molti preferiscono nascondere lenzuola e coperte, che i team governativi di decontaminazione vogliono sequestrare, piuttosto che comprarne di nuove. Ma gli operatori di Adra e del suo partner non governativo, Plan Sierra Leone, sostituiscono gratuitamente materassi e biancheria da letto nei quartieri ad alto rischio, nella periferia della capitale Freetown.

“In questo modo i cittadini ci danno volentieri i loro materiali contaminati perché sanno che li sostituiamo”, ha affermato Gabriel Dankyi, coordinatore dell’ufficio locale di Adra. “Questa procedura ha avuto un impatto significativo sulla popolazione che continua a esprimere gratitudine”.

Adra ha decontaminato quasi 1.000 case da novembre. Numerose famiglie vivono insieme in piccoli appartamenti e case nei quartieri in cui opera Adra. “È qui che si propagano le infezioni”, ha aggiunto Dankyi. “
Le persone inizialmente non volevano abbandonare i loro materassi per non dover dormire sul pavimento in caso di confisca, dato che non avevano i soldi per comprarne di nuovi.”

Il virus ebola si diffonde facilmente attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei di una persona infetta; può essere trasmesso anche attraverso il contatto con lenzuola, materassi, indumenti o superfici. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 8.600 persone, di cui 3.145 in Sierra Leone, sono morte dall’inizio dell’attuale epidemia.

Adra ha 12 team, composti da cinque membri, che si occupano della disinfezione: entrano nelle case, spruzzano muri e superfici con disinfettanti, rimuovono i materiali infetti come materassi, lenzuola, coperte e zanzariere che finiscono in un’apposita discarica gestita da Adra e dai militari britannici e della Sierra Leone. Poi, a lavoro finito, gli operatori stessi si spruzzano con una soluzione disinfettante.

Le squadre di decontaminazione sono formate per lo più da giovani universitari, neolaureati e da alcuni studenti delle scuole superiori.
 “Finora non c’è stato nessun caso di infezione tra coloro che operano nel programma, grazie alle precauzioni prese”, ha affermato Dankyi.

Il Centro nazionale di risposta all’ebola della Sierra Leone gestisce una linea diretta per i malati e trasmette informazioni a un centro che invia le squadre di decontaminazione nelle case. Se necessario, il centro invia prima un’ambulanza per portare via i morti o trasportare i pazienti nei centri designati per il trattamento del virus.

Adra International è il braccio umanitario della Chiesa cristiana avventista del settimo giorno e opera in più di 130 paesi nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Back To Top
×Close search
Cerca